Quanto Vale la Tua Macchina da Cucire Singer Antica?

Giù in cantina, ma anche in un ripostiglio, in garage, in una rimessa o addirittura nel capanno degli attrezzi tante persone hanno una vecchia macchina da cucire Singer. Si tratta della macchina da cucire appartenuta alla nonna, o anche alla bisnonna.

Ma quanto vale la tua macchina da cucire Singer antica?

Questa è la domanda che prima o poi si fa chi possiede una vecchia Singer. Perché una Singer antica è un oggetto da collezione, ma anche un complemento d’arredo. Stimare il valore di una macchina da cucire antica non sempre è facile. Molto spesso è necessario rivolgersi ad un antiquario. Ma prima di fare questo passo, possiamo considerare quattro fattori:

  1. la casa di fabbricazione della macchina da cucire
  2. l’anno di fabbricazione della macchina
  3. la tipologia
  4. le condizioni della macchina da cucire

In questo articolo ti diamo alcuni consigli su come capire se la tua macchina da cucire Singer può essere considerata una macchina antica, e se potrebbe avere un valore di antiquariato. In molti casi le vecchie Singer sono oggetti di modernariato, quindi valgono un po’ di meno, ma possono pur sempre avere valori che oscillano intorno ai 500 Euro!

Quando una Macchina da Cucire è Antica?

La distinzione tra “oggetti vecchi”, oggetti di modernariato ed oggetti di antiquariato si basa tutta sull’età dell’oggetto. Per essere considerata un oggetto di antiquariato, la tua macchina da cucire deve essere stata fabbricata intorno al 1900.

Il 1900 non è una data precisa: se hai una vecchia Singer fabbricata nel 1920, possiedi comunque un oggetto di antiquariato. L’importante è che la macchina da cucire abbia più o meno 100 anni. Quante cose sono successe dal 1900 in poi? E quante macchine da cucire sono sopravvissute nel tempo? Molto poche, quindi quelle che sono arrivate fino a noi possono avere un valore notevole.

quanto-vale-una-singer-antica

Se la tua vecchia Singer è stata fabbricata più di recente, ad esempio negli anni ‘60 o ‘70, non si tratta affatto di un oggetto vecchio, di quelli buoni solo per i mercatini delle pulci. Anche le Singer più recenti hanno un certo valore. Tutti i modelli prodotti dagli anni ‘60 agli anni ‘80 sono oggetti di modernariato. Quindi non fare l’errore di disfartene subito. Se hai tempo, fai un giro per i negozi di modernariato, e dai un’occhiata ai prezzi delle macchine da cucire in esposizione. Ti garantiamo che avrai delle piacevoli sorprese.

Come Distinguere una Singer Antica da una Moderna

A volte distinguere i modelli più antichi dai modelli recenti è difficile. Tanti venditori poi mettono in commercio macchine degli anni ‘60, spacciandole per modelli prodotti negli anni ‘40.

Ma per capire se la macchina da cucire è un oggetto di antiquariato o modernariato basta un po’ di attenzione e di buonsenso:

  • le vecchie Singer prodotte prima del 1960 sono prive del numero del modello, ma riportano sempre il marchio “Singer” sulla scocca
  • con un po’ di fortuna puoi trovare delle macchine da cucire uguali in tutto e per tutto alle vecchie Singer, ma con la scocca colorata, e con marchi sconosciuti. Si tratta di modelli prodotti in Giappone negli anni ‘50, con il benestare di Singer. Non si tratta di falsi, ma di una linea di produzione che è esistita per poco tempo
  • tra il 1915 ed il 1918, e tra il 1939 ed il 1945 quelli che possedevano una macchina da cucire Singer, in Italia, erano pochissimi. Quindi attenzione a chi ti propone modelli Singer degli anni ‘40 o addirittura degli anni ‘10
  • purtroppo, i modelli prodotti dagli anni ‘80 e dagli anni ‘90 in poi sono semplicemente “vecchi”. Il nostro consiglio, se funzionano ancora bene, è di conservarli, poiché potrebbero acquisire un valore maggiore in futuro.

(1) La Casa di Fabbricazione della Macchina da Cucire

Tanti appassionati di antiquariato o modernariato pensano che le macchine da cucire di valore maggiore siano le vecchie Singer. Questo è vero, ma il valore della macchina da cucire antica è dato soprattutto dalla casa di fabbricazione.

Singer ha dominato il mercato delle macchine da cucire per molto tempo. Fino alla fine di un paio di secoli fa, 8 macchine da cucire su 10 erano Singer. Ma Singer non era l’unica casa produttrice sul mercato. Vi erano anche altri marchi, quali:

  • Willcox & Gibbs
  • White
  • Wheeler & Wilson

Insieme, questi marchi occupavano circa il 15-20% del mercato delle macchine da cucire. Quindi molto spesso le Willcox & Gibbs, le Wheeler & Wilson e le White sono più rare delle Singer, ed hanno valutazioni molto superiori.

(2) L’Anno di Fabbricazione della Macchina da Cucire

Le vecchie Singer, ma anche le macchine da cucire di altre marche, hanno valutazioni maggiori se sono state prodotte prima del 1950-1960. Ma i modelli di valore maggiore sono i modelli prodotti tra la fine del 1800 ed i primi del ‘900.

Tutto il resto è modernariato. Ma modernariato non significa affatto che la tua vecchia Singer non valga nulla. Tutt’altro. Ad esempio, nel 1953, Singer inizia a produrre il modello Featherweight 222K presso alcune fabbriche in Scozia. Questo modello fu in produzione per meno di dieci anni, quindi ne furono realizzati pochi esemplari. Anche perché negli anni ‘50 acquistare la macchina da cucire era un vero e proprio investimento.

Oggi i pochi fortunati che possiedono una Singer Featherweight hanno un tesoretto dal valore stimato intorno ai 400 Euro.

(3) La Tipologia della Macchina da Cucire Antica

Le macchine da cucire antiche si dividono in macchine da cucire per uso domestico, e macchine da cucire industriali. In genere le macchine da cucire per uso domestico hanno un valore inferiore a quello delle macchine da cucire industriali.

Se nei paesini più piccoli una volta era ancora possibile vedere le nonne che cucivano con una vecchia Singer anni ‘50, le macchine da cucire industriali sono state rapidamente superate da tecnologie di tipo più nuovo. Trovarle sul mercato non è affatto facile.

(4) Le Condizioni della Macchina da Cucire

Le macchine da cucire Singer, o di altre marche, di valore maggiore sono quelle in condizioni migliori. Ecco cosa osservare per valutare le condizioni della tua vecchia Singer:

  1. il funzionamento della macchina. La macchina funziona ancora bene come una volta? I punti sono realizzati in modo preciso e scorrevole?
  2. La macchina è ancora nella sua custodia originale? Molte vecchie Singer dispongono di una custodia in legno, quindi dai anche un’occhiata alle condizioni del legno. Ci sono tarli? E’ stato riverniciato o riparato? Noti graffi? La chiave originale della custodia c’è ancora o è stata persa?
  3. La scocca della macchina è in buone condizioni, priva di ruggine, di macchie, o di altri difetti?
  4. Esistono ancora le istruzioni sul funzionamento della macchina?
  5. Ci sono ancora tutti i pezzi di ricambio?

Se hai risposto di si a tutte queste 5 domande, complimenti, hai tra le mani una vecchia Singer di grande valore. Che sia stata prodotta prima o dopo gli anni ‘50 non importa, poiché riuscirai in ogni caso a spuntare il prezzo più alto.

Se hai risposto di no a tutte le domande, non disperare. Molte volte i collezionisti di macchine da cucire, o chi vuole acquistare una vecchia Singer non sono interessati al funzionamento effettivo della macchina. Vogliono solo esporla come un oggetto di arredo. Ma oggi le Singer, ma anche le Pfaff, per non parlare delle Willcox & Gibbs, le Wheeler & Wilson e le White non sono affatto facili da trovare. Quindi anche se la macchina non funziona più avrà comunque un valore di un certo livello.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

 

Hai domande o osservazioni? Scrivici nei commenti

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.